Skip to Menu Skip to Content Skip to Footer

IN RILIEVO

XXX CONGRESSO NAZIONALE ONAV
Nuoro dal 31 maggio al 3 giugno 2012

Ancora una volta in Sardegna, l’Isola dei Nuraghi, famosa per il suo mare smeraldo, per il sole brillante, per l’aria pulita e asciutta mitigata dal vento di Maestrale e, soprattutto famosa per il suo vino Cannonau, divenuto nei secoli mito Mediterraneo, tanto elogiato dal famoso poeta Gabriele D’Annunzio…“Non conoscete il Nepente di Oliena neppure per fama? Ahi lasso! Io sono certo che se ne beveste un sorso non vorreste mai più partirvi dall’ombra delle candide rupi, e scegliereste per vostro eremo una di quelle cellette scarpellate nel macigno che i sardi chiamano Domos de Janas, per quivi spugnosamente vivere in estasi tra caratello e quarteruolo. Io non lo conosco se non all’odore, e l’odore indicibile, bastò ad inebriarmi”.

La Sardegna è terra di grandi eccellenze gastronomiche; vino, olio, formaggio e pane carasau fra tutte, ma anche salumi. Ogni territorio si presta a molteplici specialità, all’interno dei quali è possibile scorgere elementi caratterizzanti spazi e geometrie di particolare bellezza naturalistica dove anche l’uomo, nel corso dei millenni, e riuscito a disegnare colori, a costruire monumenti e architetture, spesso definite “estetici, artistici, metafisici”.

Il grande rinnovamento viticolo  dell’ultimo ventennio  ha consentito un processo di riqualificazione della produzione e l’ammodernamento delle strutture di trasformazione e commercializzazione che costituiscono oggi il punto forza di questa regione, con vini che fanno da traino ad un movimento economico e turistico (famose le Strade del Vino del Cannonau e del Vermentino) che hanno contribuito sicuramente alla riscoperta dei piccolo centri, dell’artigianato locale e delle bellezze naturalistiche.

Nuoro e Oliena saranno le due città ospitanti il XXX Congresso O.N.A.V..

Nùoro (in sardo Nùgoro) è il Comune capoluogo della omonima provincia della Sardegna (37.000 ab.), si estende ai piedi del Monte Ortobene, su un altopiano granitico a 542 m. sul livello del mare. Nuoro è il cuore della Sardegna, chiamata scherzosamente dai giovani artisti sardi “Atene sarda”. E’ infatti considerato il paese più colto e battagliero dell’isola.

Nei documenti ufficiali del Comune di Nuoro del 1871 è scritto: “il 28 Settembre alle ore due del mattino è nato a Nuoro un bambino di sesso femminile”. Così è registrata la nascita di Grazia Deledda che, nel 1888, all’età di soli 17 anni pubblica il suo primo racconto: Sangue sardo. Nel 1926 l’Accademia svedese le conferisce, ancora oggi unica scrittrice italiana, il premio Nobel per la letteratura. Tra i romanzi più noti citiamo: Elias Portulu (1900), Cenere (1903), L’Edera (1908), Colombi e sparvieri (1912), Canne al vento (1913), Marianna Sirca (1915), L’incendio nell’oliveto (1918), La madre (1919), La chiesa della solitudine (1936) quando muore nell’agosto dello stesso anno. Il suo ultimo romanzo autobiografico, Cosima, esce postumo nel 1937.

Nella sala delle conferenze del Museo etnografico di questa città, la mattina di sabato 2 giugno alle ore 10,00 si svolgeranno i lavori del XXX Congresso Nazionale O.N.A.V. (Saluti, relazioni e premiazioni dei partecipanti al Concorso Enologico Nazionale BINU).

Oliena è un Comune di circa 8.000 abitanti, posto a 379 m. sul livello del mare, sede della Cantina Sociale Nepente, produttrice del famoso Cannonau Nepente di Oliena. Il paese è adagiato sotto il massiccio calcareo del Monte Corrasi (1.450 m) e sorge nel centro della Barbagia di Ollolai a 10 km. da Nuoro.

Oliena possiede la più alta superficie coltivata a Cannonau (circa 800 ha) di tutta la Sardegna. In tutto il territorio di questo Comune sono presenti numerosi villaggi nuragici; il più famoso si trova nella valle di Lanaitto denominato “Sa sedda e sos carros”. Suggestiva da visitare è la sorgente di Su Gologone, una fonte carsica con acqua finissima e squisita. La valle di Lanaittu riveste una notevole importanza archeologica e speleologica oltre che paesaggistica (ricca di foreste di leccio).

Gli Hotel, di diversa categoria, sono distribuiti tra Nuoro e Oliena. A Nuoro l’Hotel Sandalia (3 stelle appena ristrutturato), a Oliena l’Hotel Su Gologone (4 stelle con disponibilità limitatissima di camere), dove nella serata di venerdì 1 Giugno (ore 18,00) si svolgerà una degustazione panoramica di vini Cannonau dei diversi territori di produzione dell’isola. La diversificazione degli hotel   ci ha consentito di diversificare anche le quote di partecipazione.

 

L’adesione dovrà pervenire tramite l’unito modulo da spedire compilato via fax 0141/535245 alla Segreteria ONAV al più presto e comunque non oltre il 16 Marzo 2012.

Scarica il Programma definitivo e la Scheda di Adesione

 


 
CopyrightWebmaster contatti-off informazioni-legali-off Dati per fatturazioneAdempimenti