Skip to Menu Skip to Content Skip to Footer

IN RILIEVO

CRETA E I VINI DI DIONISO
GENOVA, martedì 11/6/2019 ore 20:45 - per iscriverti clicca qui

CRETA E I VINI DI DIONISO

Cari Soci,

l'estate è alle porte e noi ci avviamo a chiudere la prima parte dell'anno con l'ultima degustazione didattica che idealmente ci proietta verso la più grande isola della Grecia: Creta.

Creta è un’isola di sole e mare ma anche la dimora di Dionisio, dio del vino. In mitologia Dionisio sposa Arianna, la figlia del re Minos, portando a Creta l’arte di preparare il vino. Creta fu uno dei primi posti, nei tempi antichi, a cominciare la tradizione di coltivare uva per la produzione di vino e la cantina più antica al mondo è stata trovata a Creta. Nei tempi antichi il vino cretese aveva fama di essere eccellente e veniva esportato in tutto il mondo. Moltissime anfore con il marchio “Vinum Creticum Excellens” sono state trovate a Roma, Lione, Atene, Egitto e Corinto.

Il vino viene menzionato anche negli antichi scritti di Omero, Pausania ed Euclide ed in molti altri antichi testi europei, perfino nelle opere di Shakespeare. Durante l’età Bizantina ed il Medioevo non c’era solo il vino cretese in generale ma anche dei tipi specifici di vino come il “Malvuasia” che diventò molto famoso. L’italiano Buondelmonti, nel 15o secolo, catalogò l’esportazione di 20.000 botti di vino cretese. Comunque, nel 19o secolo molte vigne furono distrutte nelle battaglie tra i Turchi ed i Greci. Per 2000 anni il vino, che era ad alto contenuto d’alcol, pieno di aroma e sapore, è sempre stato una parte integrante della dieta quotidiana greca.

Anche oggi, grazie al sole, l’uva di Creta, cresciuta in vigneti di stile tradizionale, produce alcuni eccellenti vini rossi e bianchi e l’intera isola da sola ha 1/5 della produzione totale di vini in Grecia. Vini come il “Mandilari”, “Kotsifali” e “Liatiko” (che è il successore dell’antico Malvuasia) sono tra i migliori vini rossi cretesi e vengono prodotti nelle zone intorno Archanes, Peza e Daphnes, vicino ad Iraklio e Sitia, in quantità più piccole, i vini bianchi “Viliana” e “Romkios” sono prodotti per lo più nelle aree intorno ad Iraklio e Kissamos.

Ad accompagnarci in questo viaggio fra enologia e storia sarà l'ormai ben conosciuto Costas Linardos, titolare di Ellenika e importatore dei più rappresentativi vini greci.

Ecco quindi il dettagli dei vini che andremo a degustare (Nome del vino - Tipologia - Vitigno - Produttore - Zona)

VIDIANO' BRUT 2016 METODO CLASSICO (VIDIANO' 100%) DOULOUFAKIS - DAFNES

DAFNI' 2017 VINO BIANCO SECCO (DAFNI' 100%) LYRARAKIS - ARHANES

VILANA PIROVOLIKES 2016 VINO BIANCO SECCO (VILANA 100%) LYRARAKIS - RHANES

ASPROS LAGOS 2017 VINO BIANCO SECCO (VIDIANO' 100%) DOULOUFAKIS - DAFNES

KOTSIFALI KARNARI 2016 VINO ROSSO SECCO (KOTSIFALI 100%) LYRARAKIS - ARHANES

SITIA 2004 VINO ROSSO SECCO (LIATIKO/MANDILARI) OIKONOMOU - SITIA 

MALVASIA DI CANDIA VINO PASSITO (PLYTO'/DAFNI'/VILANA/VIDIANO') - LYRARAKIS -  ARHANES
 

NON SI ACCETTANO DISDETTE ENTRO I 2 GIORNI PRECEDENTI L'EVENTO. IN CASO CONTRARIO SI SARA' COMUNQUE TENUTI AL PAGAMENTO DELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE PENA L'ESCLUSIONE DAI PROSSIMI EVENTI.

Vi aspettiamo numerodi.

IL CONSIGLIO DI SEZIONE

AC Hotel
Corso Europa, 1075 GENOVA
http://www.marriott.com/hotels/travel/goage-ac-hotel-genova/

Visualizza la mappa
Il contributo di partecipazione è fissato in €20,00 per i soci, €85,00 per i non soci.
L’evento è aperto a tutti.
Il numero di partecipanti è fissato in un minimo di 30 e un massimo di 50.
Se sei socio ONAV, per cortesia ricordati di portare i bicchieri. In caso contrario si potranno noleggiare 3 bicchieri per la serata al costo di 5€
 
Le iscrizione all'evento sono chiuse.
 
CopyrightWebmaster contatti-off informazioni-legali-off Dati per fatturazioneAdempimenti