Skip to Menu Skip to Content Skip to Footer

IN RILIEVO

" Alla scoperta di vini moderni attraverso la coltivazione di vitigni antichi e rari. " - 5° incontro
Faenza (RA), mercoledì 4/12/2019 ore 20:00 - per iscriverti clicca qui

" Alla scoperta di vini moderni attraverso la coltivazione di vitigni antichi e rari. " - 5° incontro

Siamo giunti all’ultimo incontro di questo itinerario alla scoperta dei vitigni antichi e rari e il nostro interesse è rivolto all’Emilia Romagna, che ci riserva una notevole varietà di vini ottenuti dal faticoso recupero di vitigni quasi dimenticati.

Ci guiderà in questo percorso l’enologa Marisa Fontana.

Nella zona di Faenza è presente la varietà a bacca bianca “Lanzesa”. Il grappolo è di media dimensione, alato, compatto e spargolo. Gli acini sono di colore tendente al verde. Si ottiene un vino interessante dal profumo di pesca, albicocca e con retrogusto ammandorlato.

Il “Ruggine” deve il suo nome agli acini che, esposti ai raggi solari, assumono un color ruggine. La coltivazione va dalla pianura modenese verso Bologna. Il grappolo, piuttosto piccolo e allungato, è spesso spargolo. Il vino di colore giallo paglierino ha sentore di fiori di campo, frutta tropicale e note mentolate.

Il “Famoso” è un vitigno che si coltiva a Faenza e in alcuni comuni limitrofi. Il grappolo è medio, spesso con un’ala, tendenzialmente spargolo. Il vino, giallo con riflessi verdognoli,  ha aromi intensi che ricordano il Moscato, con note floreali di biancospino, gelsomino,  fiori di tiglio e anche di frutta esotica.

Tipico della provincia di Reggio Emilia, il vitigno “Spergola” predilige terreni ricchi di gesso ed argillosi. Il grappolo è quasi sempre alato, con acini medio piccoli, buccia di colore verde giallo e pruinosa. La vinificazione è prevalentemente in versione frizzante o spumante. Il vino ha delicati sentori floreali e di erbe essiccate.

L’Ortrugo, vitigno a bacca bianca da sempre presente nel territorio piacentino, ha grappolo grande e molto compatto, acini a buccia dura e un po’ punteggiata. Il vino, di colore paglierino chiaro e dal profumo delicato con sentori spesso di mela verde e acacia, viene prodotto sia in versione frizzante o spumante che in versione ferma.

La “Malvasia Casalini” è l’interessante risultato di un progetto di recupero della Malvasia antica di Parma conosciuta come “Malvasia odorosissima”, un vitigno dal particolare profumo e aroma. Il grappolo è di grandezza medio-piccola, gli  acini sferoidali e pruinosi. All’olfatto il vino ha profumi floreali e di agrumi con note di miele e timo.

Degustazione vini della serata:

 

Vitigno Lanzesa               -  Lanzesa di  “ I.P. Persolino Strocchi – Faenza ”

Vitigno Famoso                -   Rambéla  di “ Tenuta Uccellina – Russi ”

Vitigno Spergola              -   Cà Besina di “ Casali Viticultori “

Vitigno Ruggine                -  An Ghin Gò di “ Azienda Leone Conti ”

Vitigno Ortrugo                 -  Contro Tempo di “ Mossi 1558 – PC ”

Vitigno Malvasia Casalini -   Monteroma di  “ Vigna Cunial ” 

 

 

Quota di partecipazione soci ONAV    € 20,00    -  non soci   € 25,00

Numero massimo partecipanti 25.

È richiesta prenotazione obbligatoria entro e non oltre il 02 dicembre 2019 inviando mail a:

ravenna@onav.it indicando nome/cognome e recapito telefonico

oppure utilizzando link di iscrizione sul sito ONAV - pagina facebook ONAV Ravenna.

Per ulteriori informazioni contattare:

Dario DI NISO   - Tel. 338.851 97 92 dalle ore 18.00 alle ore 20.00

Ivano VALMORI -Tel. 335.125 39 60 dalle ore 18.00 alle ore 20.00

Bistrot Rossini
Piazza del Popolo, 22, 48018 Faenza (RA)
http://www.bistrorossini.it/

Visualizza la mappa
Il contributo di partecipazione è fissato in €20,00 per i soci, €25,00 per i non soci.
L’evento è aperto a tutti.
Il numero di partecipanti è fissato in un minimo di 15 e un massimo di 25.
 

ISCRIZIONE ALL'EVENTO

Ti stai iscrivendo con questa email/username
Vuoi aggiungere altri utenti oltre te all'evento?
- +
- +
 
CopyrightWebmaster contatti-off informazioni-legali-off Dati per fatturazioneAdempimenti