Viticoltore per vocazione

15 ottobre 2019
Ore 20:30
Bari - Rondò Hotel

Dettagli Evento

Oreste Tombolini è uno dei personaggi più autentici e singolari del mondo del vino pugliese e non solo.

Nel 2008, congedato dalla marina con il grado di contrammiraglio, decide di tornare alla terra dei suoi avi ed inizia un’attività certamente artigianale ma fondata su sostanziose basi scientifiche.

Sono le teorie dell’agronomo e microbiologo giapponese Teruo Higa sui microrganismi effettivi e di Masanobu Fukuoka ad aver ispirato una filosofia che riporti la produzione ai ritmi della natura, senza l’utilizzo di prodotti di sintesi.

Anche in cantina l’attività di Tombolini si discosta dai protocolli consueti, nella bottaia l’affinamento è affidato alla risonanza acustica con brani selezionati di Canto Gregoriano.

Tutto questo ed altro ancora ce lo racconterà personalmente Oreste Tombolini, accompagnando le sue parole con una splendida verticale di 4 annate del suo vino più significativo.

In degustazione:

Primitivo 2013

Brandisio 2013

Brandisio 2012

Brandisio 2011

Brandisio 2010    

 

Il numero di partecipanti è fissato in un minimo di 25 e un massimo di 50.
Ricordiamo gentilmente di non dimenticare i propri bicchieri. Per i soci sprovvisti di calici il fitto avrà un costo di € 5,00.
Rondò Hotel
Corso Alcide de Gasperi, 308 Bari